Processo penale telematico – produzione dei documenti tramite USB nei fascicoli digitalizzati (TIAP)

Comunico che nei processi penali chiamati in prima udienza innanzi al Tribunale collegiale di Busto e in alcuni processi davanti al Tribunale monocratico (che saranno in ogni caso indicati dal Giudice o dalla Cancelleria al difensore alla prima udienza), la produzione documentale da parte della difesa e del P.M. dovrà avvenire anche a mezzo di chiavetta USB.

Sulla chiavetta andranno caricati:

  1. un file PDF contenente l’indice dei documenti da produrre;
  2. i documenti scansionati in PDF per file separati, con numerazione progressiva e nome come da indice.

I documenti non dovranno essere firmati digitalmente.

Il Cancelliere d’udienza provvederà a trasferire i documenti dalla chiavetta USB al PC dell’aula e a restituire subito dopo la chiavetta al difensore.

Resta inteso che il difensore continuerà a depositare anche una copia cartacea dei documenti e dell’indice.

Questa nuova procedura – provvisoria e suscettibile di modifiche – consentirà da subito alla Cancelleria di caricare direttamente tutti i documenti nel fascicolo digitale del dibattimento attraverso il sistema TIAP.

Il Tribunale di Busto è sede sperimentale per la digitalizzazione degli atti del dibattimento penale.

Prossimamente, in accordo con la Camera Penale, organizzeremo un evento formativo sul processo penale telematico e sull’uso del TIAP da parte del difensore, anche per raccogliere le osservazioni dei colleghi su queste novità.

Buon lavoro.

Davide Toscani

Referente della Commissione Affari Penali

 

Ordine Avvocati di Busto Arsizio                                                               

Largo Giardino – 21052 Busto Arsizio

Tel. 0331-635022      Fax 0331-678602

e-mail: info@avvocatibustoarsizio.it

sito web: www.avvocatibustoarsizio.it